danielelussana, insieme

insieme perché solo con il confronto e il dialogo riusciremo a trasformare la nostra delusione e la nostra rabbia in qualcosa che ci avvicini alla realizzazione delle nostre speranze…

…rimborsi e dintorni…

Oggi ho letto molte riflessioni di amici di fb riguardi i c.d. finanziamenti alla politica (o finanziamento pubblico ai partiti o rimborsi elettorali).
rubinetto-soldi2
Molti sostengono che non ci debbano essere contributi di nessun genere e altri rispondono (in parte giustamente) che così facendo la politica “attiva” e quindi l’impegno istituzionale sarebbe praticabile solo dalle persone che, in parole “povere”, possono spendere, altri dicono che senza contributi pubblici la politica sarebbe “nelle mani” dei gruppi o dei singoli privati finanziatori e quindi che questo potrebbe condizionare le scelte dei candidati che una volta eletti dovrebbero “ricordarsi” degli “amici”.

Io credo che il sistema e la “mole” del finanziamento pubblico attualmente vigente sia esageratamente generoso nei confronti dei partiti, dimostrazione di ciò sono le “spese pazze” che i casi Lusi nella Margherita e Belsito della Lega l’anno scorso sono rimbalzate sulle prime pagine indignando tutti noi.

Chi come me fa e ha fatto politica all’interno di grosse organizzazioni sa che nonostante i fiumi di milioni di contributi che arrivano dallo Stato se vuoi realizzare un’iniziativa sul territorio due volte su tre devi fare affidamento a risorse tue o di amici e quindi questi benedetti (o maledetti) contributi dal basso non sono percepiti e sentiti, nemmeno in lontananza. E quando qualcuno ha voglia di candidarsi deve ovviamente farsi carico del tutto, il partito pensa ai manifesti 6×3 con il faccione del leader ma per il resto ci si deve arrangiare (e questo può essere anche corretto…. poi c’è tutto il capitolo dei limiti di spesa in campagna elettorale…. quasi mai rispettati… ma questa è un’altra storia…).

Credo che un minimo contributo per il buon funzionamento delle strutture dei partiti sia necessario ma la gestione amministrativa deve essere trasparente, pubblica e tracciabile e credo che all’interno si possano e si debbano istituire strumenti simili alle “borse di studio” per permettere a chi dimostra con il proprio impegno e le proprie capacità di poter essere un buon amministratore e quindi “da far crescere”, scommettendo sul merito e permetendo quindi ai “non ricchi” di canidarsi a qualcosa di più che un Consiglio Comunale.

Per quanto riguarda i finanziamenti volontari da parte di privati sarebbe utile, al fine sempre di una maggiore trasparenza, una riforma che regoli e istituisca quelle che negli USA sono chiamate lobbies. Pratica trasparente perchè, unita al cambio della legge elettorale (speriamo sia la volta buona….. e magari facciamola con le preferenze o per lo meno con una scelta multipla) può dare all’elettore un quadro più completo sulle aree e sulle tematiche che il candidato una volta eletto intenderà affrontare. Ora invece l’elettore sceglie un simbolo, un paio di slogan e una manciata di rumorose promesse…. Simbolo, slogan e promesse che i candidati “vestono” e che li rendono un’impersonali “cloni” mal riusciti del leader di turno, o almeno così traspare all’esterno.

I costi della politica però devono investire non solo i contributi pubblici o le indennità degli eletti…. Bisognerebbe dare un’occhiata anche nella “macchina Stato” e vedere di ripensare certi super-stipendi di certi funzionari e dirigenti che a partire dai Comuni, a conti fatti, guadagnano molto più dei politici…. il tutto senza polemiche e con molte “protezioni” del sistema…

fonte facebook: http://www.facebook.com/photo.php?fbid=4842122003674&set=a.1085067999672.2014736.1015557050&type=1&theater

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 4 marzo 2013 da in opinioni con tag , , , , , , , , , , .

consigliati

ricette e molto altro... dal 2010
pied de coq, selezionati dal Gallo e dal pollaio
centro sperimentale di comunicazione -  raccolta idee differenziate
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: