danielelussana, insieme

insieme perché solo con il confronto e il dialogo riusciremo a trasformare la nostra delusione e la nostra rabbia in qualcosa che ci avvicini alla realizzazione delle nostre speranze…

…il male-comune. Cui prodest?

tafazzi

Tra facebook, twitter e blog vari leggo commenti e post dove ci si straccia le vesti e si urla (ormai è un mantra) al golpe, al colpo di mano e addirittura di dittatura. Sarebbe interessante chiedere a chi ha vissuto o vive ancora in una dittatura cosa significhi veramente. Se a questi è garantita la libertà di espressione.

La cosa che più di altre non riesco a spiegarmi è come possano tante persone sperare nel fallimento del prossimo Governo senza pensare che se (anche questo) fallirà falliremo tutti. Ma un cavolo di spirito nazionale, un senso di comunità e di destino comune no?

Mi stupisco ancor di più se penso che molti di quelli che scrivono certe cose vivono la crisi come la posso vivere io, rincorrendo i clienti per farsi pagare, rincorrendo le bollette (quando si riescono a pagare) e financo limitando le porzioni dei pasti….e a volte saltandone proprio qualcuno.

Questa cosa mi fa incazzare! Se Berlusconi o Prodi avessero anche solo minimamente evitato questo sfascio, se solo loro avessero messo mano a qualcuna delle centinaia di contraddizioni di questo Paese allora forse anchio li rimpiangerei e chiederei elezioni subito, ma la realtà e ben diversa e il fatto che molta gente non la riesca a cogliere ma si fermi all’idolatria spiccia mi fa venire molta tristezza.

Premetto, Renzi non mi piace, non mi è mai piaciuto e se fossi stato del Pd e avessi partecipato alle Primarie sarei stato uno dei pochi che non lo avrebbe votato. Ma da italiano che vive la realtà quotidiana posso solo augurare a Renzi di lavorare sodo per risolvere qualche annoso problema e rilanciare il Paese. Se ci riesce prometto che avrà il mio voto quando e se si candiderà e chiederà il voto agli italiani. A me interessa che i problemi si risolvano, non chi li risolve!

Spero non sia l’ennesimo “uomo della provvidenza” o “dei miracoli”, spero che, vista la sua spocchia, abbia la voglia e l’orgoglio di far vedere e di dimostrare a tutti “che lui ci riesce” e che lavori davvero per un cambiamento. Altrimenti è un altro bidone. L’ennesimo.

Questa è un’ulteriore occasione per trasformare gli italiani da tifosi a cittadini, è nelle difficoltà che si può cogliere la grandezza (o la miseria) di un popolo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 14 febbraio 2014 da in opinioni con tag , , , , , , , , , , , , , , .

consigliati

ricette e molto altro... dal 2010
pied de coq, selezionati dal Gallo e dal pollaio
centro sperimentale di comunicazione -  raccolta idee differenziate
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: